Il Diamante Tiffany | Rare diamonds, gems, jewelry, gemology and NFT
The Most Show

Diamanti

Diamanti e Storia

Gemmologia

Gemme e Tradizioni

Approfondimento

Diamanti famosi

I diamanti sono da sempre considerati uno dei tesori più preziosi e affascinanti che la terra possa offrire. 

Tra le numerose varietà di gemme in circolazione, una delle più straordinarie è il Diamante Tiffany Giallo. 

Conosciuto per la sua bellezza senza pari e il suo colore vivido, questa pietra è diventata un'icona di lusso e stile. 

In questo articolo, verranno esplorate le caratteristiche gemmologiche di questa meraviglia naturale e messe in evidenza alcune curiosità poco note su questo cristallo.

Il Tiffany Giallo, conosciuto anche come il Tiffany Yellow Diamond o semplicemente Tiffany Yellow, è uno dei diamanti gialli più celebri al mondo. 

La sua fama è attribuita in gran parte all’omonima e rinomata firma di gioielli Tiffany & Co., che ne è diventata la custode. 

Questo pezzo di carbonio straordinario è stato scoperto in Sudafrica e ha una storia affascinante che risale a oltre un secolo fa.

Il Diamante Giallo Tiffany è una pietra a forma di cuscino da 128,54 carati dal colore giallo dorato o giallo canarino. L'esatta purezza del diamante non è nota poiché non è mai stata classificata da un laboratorio rinomato come il GIA

Le dimensioni del diamante sono di circa 28,25 x 27 x 22,2 mm e ha un totale di 90 sfaccettature, di cui 48 sul padiglione, 40 sulla corona e 2 ulteriori sfaccettature sulla tavola e sull’apice. 

Il taglio del diamante è stato supervisionato dal Dr. George Frederick Kunz, gemmologo di Tiffany, che mirava a creare un effetto di un fuoco ardente soffocato, piuttosto che uno di radiosità lampeggianti. 

Un’altra possibile ragione per questa scelta potrebbe essere stata quello di ridurre al minimo la perdita di peso, in modo da mantenere quanto più materiale prezioso possibile, e mantenerlo al di sopra della cifra magica di 100 carati (risultato ampiamente raggiunto).

La storia di Tiffany & Co. risale al 1837 quando Charles Lewis Tiffany e John B. Young aprirono a New York un negozio di cartoleria e articoli di fantasia. 

L'azienda eventualmente entrò nel mondo dei gioielli e argenteria e nel 1851 introdusse il termine "sterling" negli Stati Uniti. Tiffany acquistò la gemma nel 1877-1878. 

Ancora oggi è uno dei più grandi e famosi del mondo. 

A guidare questa classifica ci sono l’ex Incomparable Diamond, recentemente ritagliato in una classica forma a pera/goccia e ridotto a 303,10 carati (dai precedenti 407.48) e rinominato Golden Canary Diamond e l’Oppenheimer Diamond, un Fancy Yellow da 253.7 carati. 

Già nell’anno del suo ritrovamento, 2 decenni prima, gli agenti della ditta newyorchese avevano tentato di ottenere il cristallo, ma erano solo stati in grado di acquisire 2 delle pietre minori, di 77 e 51 carati, sorelle più piccole del pezzo principe, che avrebbe dato origine al Tiffany. 

Il ritrovamento del grezzo, da 297,42 carati, risaliva infatti al 1867, in Sudafrica (il nome della miniera non è noto). 

Un curioso fatto che riguarda questo oggetto prezioso è che nel 1896, il politico, generale e diplomatico cinese della tarda dinastia Qing, Li Hongzhang/Li Hung Chang, conosciuto anche come Marchese Suyi (李鴻章, 1823 – 1901), arrivò a New York ed espresse il preciso desiderio di vedere il magnifico cristallo color canarino.

Il diamante è rimasto esposto nel negozio Tiffany di New York negli ultimi settant'anni. 

La pietra ha anche, di tanto in tanto, viaggiato, mostrandosi in vari eventi sia negli Stati Uniti che all'estero. 

Occasionalmente questa grande pietra venne anche portata come ornamento. 

La prima di queste occasioni si verificò nel 1957, durante l'evento Tiffany Ball tenutosi a Newport, Rhode Island, quando la presidentessa del ballo, Steldon Whitehouse, indossò la pietra su una speciale collana di diamanti bianchi creata appositamente per l'occasione. 

Tale girocollo fu solo una delle molteplici montature ideate per esibire il grande diamante giallo. 

Tra di esse, la più celebre è quella chiamata "Uccello su una Roccia" (Bird on a Rock). 

Essa era stata ideata, con altre 2, da Jean Schlumberger, nel 1956, Schlumberger aveva infatti progettato tre diversi gioielli che, a turno, ospitarono il Tiffany Yellow. 

L’ “Uccello su una Roccia” venne scelta solo nel 1995 ma è quella che oggi mostra la gemma portatrice del nome di una grande casata di estimatori di diamanti.


Fonti: Gemological Institute of America (www.gia.edu). Tiffany & Co. (www.tiffany.com), internetstones.com, "Tiffany Yellow Diamond" - M.S. Rau Antiques. "Tiffany Yellow Diamond" - Smithsonian Institution. Wikipedia, ChatGPT, Pinterest, "The Tiffany Diamond - Gemological and Historical Significance" - International Gem Society.
| Designed by Diamtrader.net