Dario Marchiori | Diamanti, pietre preziose e gemmologia | Diamtrader.net

Dario Marchiori

Gemmologia e diamanti

Dario Marchiori

Dario Marchiori è un insegnante, gemmologo e ricercatore trentino (anche se nato a Roma nel 1968).

Dopo essersi diplomato in Italia, ottiene una varietà di tutoli di studio all’estero, tra cui un diploma di gemmologo con il GIA (USA, Hong Kong), una laurea per l’insegnamento dell’inglese (USA), una laurea breve in educazione motoria (Cina), un diploma legato al mondo dell’ospitalità (Australia), più una serie di titoli minori.

La sua passione per minerali e gemme inizia sin da piccolo, già dall’età di 7 anni, infatti, inizia a collezionare piccole pietre; questa passione lo accompagnerà fino al tempo presente.

Dal 1990 comincia la sua relazione col mondo dell’educazione.

La sua esperienza nel mondo didattico si sviluppa attraverso corsi di varia natura offerti in scuole e istituzioni collocate in diversi paesi e continenti (Italia, Francia, Germania, Inghilterra, USA, Australia, Corea del Sud, Cina e Hong Kong).

Questi impegni come docente vengono spesso affiancati da attività di studio e ricerca nel campo dei preziosi.

Per comprendere il suo retroterra in tal senso, è importante illustrare i viaggi intrapresi, dallo stesso, con lo scopo di scoprire e studiare la complessità del mercato mondiale dei minerali prima e dei diamanti e pietre preziose poi.

A partire dagli anni ’90, inizia a visitare mercati/miniere di minerali e pietre preziose, come illustra la lista qui sotto: 

  • 1991, 2016 - Regno Unito: mercato dei minerali (Londra)
  • 1992 Francia: mercato dei minerali (Parigi)
  • 1994 – Stati Uniti: mercato dei minerali (New York)
  • 1998 – Colombia: mercato dello smeraldo e dell’ambra Bogotà
  • 2000 - Italia: fiera di Minerali e Gemme (Torino, Trento)
  • 2002 – Germania: fiera di Minerali e Gemme (Berlino, Monaco di Baviera)
  • 2003, 2005, 2013 Australia: miniere di Opali (Coober Pedy, Lightning Ridge), Zaffiri (Inverell), Rame e altri minerali (Tasmania)
  • 2004 –Nuova Zelanda: mercato della giada (Christchurch e altre città)
  • 2005, 2019 – India: Centro del Taglio (Jaipur)
  • 2005 – Cile: mercati dei lapislazzuli (Santiago)
  • 2006, 2015, 2020 – Tailandia: Mercati delle pietre, miniere (Kanchanaburi, Chanthaburi, Bangkok, Mae Sai)
  • 2006 – Nepal: mercati delle pietre (Katmandu)
  • 2006/2019 – Cina: Mercato delle gemme, tecnologia e istituzioni gemmologiche (Wuhan, Shanghai, Guangzhou, Pechino, Qingdao ecc.)
  • 2009, 2019 – Turchia: Mercato e storia delle gemme (Istanbul)
  • 2011, 2020 – Myanmar (ex Birmania): mercato della giada e delle pietre preziose (Rangoon, Mandalay)
  • 2012- Messico: miniere e mercati dell’opale di fuoco (Querétaro, S. Trinidad ecc.)
  • 2013, 2014 – Russia, Kazakistan, Uzbekistan, Singapore: mercati delle gemme
  • 2014 – Cina: storia e mercato della giada (Xinjiang)
  • 2014 Argentina, Brasile, Cile: miniere e mercati (Iguaçu, Buenos Aires)
  • 2015 – Tanzania, Zambia: Mercati di gemme e miniere (Merelani, Arusha, Lusaka, ecc.)
  • 2016 – Sri Lanka: miniere e mercati (Colombo, Ratnapura)
  • 2017 – Costa Rica: storia della giada (San Jose)
  • 2017 – Belgio: mercato, istituzioni legate ai diamanti (Anversa, Bruxelles)
  • 2018 – Vietnam: Mercato e miniere dei rubini (Luc Yen)
  • 2018: Indonesia: miniere e mercati di diamanti (Martapura, Banjiarbaru)
  • 2019 – Israele: Mercato dei diamanti (Tel Aviv, Ramat Gan)
  • 2019 – Kenya: Esposizione pietre preziose, miniere di tsavorite (Voi)
  • 2019 – India: Taglio e commercio dei diamanti (Surat, Mumbai)
  • 2019 -Miniere e mercati di diamanti: Dubai (DCMM) Brasile (Diamantina), Sudafrica (miniera Cullinan), Botswana (Centro de Beers, Gaborone, Jwaneng), ESwatini
  • 2020 – Libano, Cipro: Mercato e storia dei diamanti (Beirut, Tiro, Biblos, Nicosia, Paphos)

Testimonianze fotografiche (a partire dal 2003) di queste attività si possono trovare sul sito: https://dariotravel.shutterfly.com/pictures

Nel 2010 si sposta a Canton (Guangzhou, nella Cina meridionale) per intraprendere, insieme al fratello Roberto che vive in Brasile, un progetto di vendita del topazio grezzo e nel 2012 si avvicina formalmente al campo della gemmologia attraverso l’ottenimento di un diploma di gemmologo (GG) con il GIA, seguito da un titolo come estimatore del diamante grezzo (IGI).

Nel 2015 viene assunto dal GIA come istruttore per l’Identificazione delle Gemme, ma si separa per divergenze di standard e tipologia di lavoro.

Dal 2014 comincia una collezione sistematica di dati storici e non, che viene raccolta nel suo primo libro “Diamondz are for now” (solo in inglese), uscita nel 2018.

Dal 2019 collabora con Diamtrader LTD, Londra, una società di intermediazione nel mercato degli investimenti in diamanti certificati, attraverso la pubblicazione di articoli di natura gemmologica.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER